Bonus Idrico

Bonus Idrico: 1000 euro per la sostituzione di rubinetti

La nuova legge di bilancio prevede 20 milioni di euro per l’acquisto di attrezzatura che fa risparmiare acqua.

Quello che prevede la legge di bilancio 2021 è legato alle spese da compiere entro il 31 dicembre 2021, per sostituire Sanitari con nuovi santiru che abbiano scarico ridotto e per sostituire rubinetti e/o soffioni della doccia e colonne della doccia con applicativi che limitino l’erogazione acqua.

Il bonus idrico strizza dunque l’occhio all’efficientamento energetico.

Vediamo nello specifico per cosa sarà riconosciuto:

 

  • Fornitura e posa di vasi sanitari in ceramica che hanno un volume di scarico massimo che non supera i sei litri, compreso anche i sistemi di scarico e le opere idrauliche o murarie necessarie. E’ compreso nel bonus anche lo smaltimento del sistema precedente.
  • Fornitura e installazione di rubinetti e miscelatori per bagno e cucina, compresi dispositivi per controllo del flusso che non abbiano una portata massima superiore ai sei litri al minuto.
  • Fornitura di soffsioni e/o colonne per la doccia, che abbiano una portata acqua uguale o inferiore a 9 litri minuto.

    Per ogni installazione ricordiamo che è compreso nel bonus l’opera muraria, idraulica di installazione e lo smaltimento e dismissione del sistema pre-installato.

 

Beneficiari di questo bonus sono le persone fisiche che risiedono in Italia. Il Bonus idrico inoltre non costituirà reddito imponibile del beneficiario e no dipenderà dalla situazione economica del beneficiario stesso.

Come si può ottenere il bonus idrico?

Le modalità di ottenimento del bonus idrico sono ancora da definirsi e spetterà al Ministro dell’ambiente e della tutela del territorio stabilirne i termini entro Febbraio 2021.

 

 

 

sismabonus demolizione e ricostruzione

Sismabonus demolizione e ricostruzione

Al centro dell’approfondimento di oggi, il chiarimento dell’Agenzia delle Entrate del 557/2020 del 23 novembre, legati al sismabonus demolizione e ricostruzione. Continua a leggere

Compensi tecnici superbonus

I compensi tecnici in relazione al Superbonus

Compensi tecnici per il superbonus, meglio approfondire.

Abbiamo sottolineato più volte durante i nostri approfondimenti, il ruolo chiave dei tecnici all’interno del complesso scenario dei bonus fiscali ed in particolare del superbonus.

Continua a leggere

Superbonus per demolizione

Superbonus per demolizione e ricostruzione

Ultimamente sul nostro sito stiamo parlando molto del Superbonus 110% e ne stiamo parlando da un punto di visa energetico. Abbiamo infatti analizzato le opportunità che il Decreto Rilancio ha introdotto per l’efficientamento energetico degli edifici.

Continua a leggere

superbonus decreti attuativi

Superbonus: pubblicati i decreti attuativi

Con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale sono diventati pienamente operativi i decreti emanati dal Ministro Stefano Patuanelli, riguardanti il Superbonus e il Sismabonus al 110%, introdotti dal decreto Rilancio.

Continua a leggere

bonus 1000 euro

Bonus 1000 euro per i liberi professionisti: richieste aperte fino a Settembre

Bonus 1000 euro per i professionisti iscritti alle casse di previdenza private, è possibile richiedere la mensilità di maggio ancora per pochi giorni.

Questo bonus introdotto per supportare ingegneri, architetti che hanno evidentemente perso margini di guadagno durante il lock down, è stato innalzato da 600 euro a 1000 euro, così come spiegato nel Decreto Agosto DL 104/2020. Per tutti coloro che hanno già ricevuto il bonus ad Aprile, non è necessario procedere ulteriormente.

Come si richiede il bonus?

Il bonus va richiesto ad Inarcassa ed è possibile richiederlo qualora non lo si abbia già fatto a Marzo e Aprile.

Possono richiedere il bonus 1000 euro tutti coloro che siano iscritti ad Inarcassa prima del 23 febbraio 2020 oppure che non si siano cancellati tra il 23 febbraio e il 31 Maggio 2020.

Ne hanno diritto anche coloro che hanno presentato la domanda di iscrizione ma il cui provvedimento è ancora in corso e se l’iscrizione è stata presentata prima del 23 Febbraio 2020.

E’ possibile inoltre presentare la domanda anche per gli iscritti che sono titolari di pensione ai superstiti (pensione di reversibilità o indiretta). Invece non possono presentare domanda tutti coloro che percepiscono pensione diretta.

Per i restanti requisiti permangono quelli previsti dal decreto 29 Maggio 2020 del Ministero del lavoro.

La domanda

Per ottenere il bonus 1000 euro la domanda va presentata sul sito in via telematica accendendo alla propria area riservata. Il termine ultimo per presentare la domanda è il 14 settembre 2020.
Chi non vuole percepire il bonus deve darne immdiatamente comunicazione ad Inarcassa, invece per tutti coloro che hanno già percepito il bonus di Aprile e nel frattempo non è andato in pensione, riceverà in automatico la cifra di 1000 euro prevista dal bonus, senza dover compilare domanda.

Per i geometri invece la situazione è diversa, poichè dovrebbero aver già percepito di 1000 euro di Maggio tramite Cipag, in caso contrario dovrebbero consultare quanto previsto dalla propria cassa sul sito del Cipag.

pannelli-fotovoltaici

Pannelli fotovoltaici: il problema dello smaltimento

Sin dall’entrata in vigore del primo Conto Energia è stato affrontato il problema dello smaltimento dei pannelli fotovoltaici.

domotica

La domotica conviene: agevolazioni fiscali per tutto il 2018

Avere una casa 4.0 rende la vita di tutti i giorni molto più semplice. Si possono controllare da remoto tutti gli impianti dell’abitazione e si può anche usufruire dell’agevolazione fiscale.

bonus-verde-2018

Bonus Verde 2018: alcuni chiarimenti

Ecco alcuni chiarimenti dell’Agenzia dell’Entrate relativi a quali interventi sono detraibili e quali no per il Bonus Verde 2018.