dissesto-idrogeologico

Il piano “Proteggi Italia” contro il rischio idrogeologico

11 miliardi di euro stanziati tramite risorse provenienti da Legge di Bilancio e Decreto Fiscale. Queste le cifre del “Proteggi Italia”, il piano nazionale voluto dal presidente del Consiglio per la messa in sicurezza del territorio

addetti-antincendio

Come formare gli addetti antincendio

Ci occupiamo ancora di sicurezza, con particolare attenzione alla formazione degli addetti antincendio.

antincendio-condominio

Gestione della sicurezza antincendio in condominio

Il 5 febbraio 2019 è stato pubblicato il Decreto del Ministero dell’Interno 25 gennaio 2019 “Modifiche ed integrazioni all’allegato del decreto 16 maggio 1987, n. 246 concernente norme di sicurezza antincendi per gli edifici di civile abitazione.

sicurezza-nei-cantieri

La sicurezza nei cantieri: il csp e il cse, ruoli e responsabilità

Oggi trattiamo il tema della sicurezza nei cantieri edili, per analizzare obblighi e responsabilità delle varie figure che sono state introdotte dal testo unico sulla sicurezza 81/2008.

Il formatore della sicurezza

Alla scoperta delle nuove figure professionali e dei requisiti necessari, analizziamo oggi la figura del formatore della sicurezza.

modello 231

Beta Formazione ha adottato il modello 231

La nostra azienda in questi dieci anni di attività ha costantemente ricercato le soluzioni più idonee per erogare un servizio di semplice …

dissesto-idrogeologico

Il rischio di dissesto idrogeologico in Italia aumenta

La seconda edizione del rapporto “Dissesto idrogeologico in Italia”, presentata dall’Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra), riporta uno scenario critico della situazione del territorio italiano.

blockchain

Blockchain: una soluzione condivisa tra pubblico e privato

Blockchain: una soluzione condivisa tra pubblico e privato per una maggiore efficienza nel mercato del lavoro.

dissesto

Stanziati 280 milioni di euro contro il dissesto idrogeologico

Il 21 febbraio la Cabina di regia per la ricostruzione post-sisma in Centro Italia ha approvato il piano di interventi da 280 milioni di euro per la messa in sicurezza dei territori a rischio idrogeologico.

Nuovi fondi per ricostruire le zone colpite dal sisma e le strade

Il 9 marzo a Roma è stato sottoscritto un contratto quadro di finanziamento da parte del ministero dell’economia e delle finanze e della Banca europea per gli investimenti (Bei), per stanziare un miliardo di euro destinato alla ricostruzione di ospedali, scuole ed edifici pubblici colpiti dal sisma nel centro Italia.